OLIO DI CBD Per tutti i CALCIATORI e TUTTI GLI AMANTI DELLO SPORT

Perché solo negli ultimi anni i giocatori di sport hanno iniziato a usare CBD Oil? La tendenza alla salute del CBD ha effettivamente fatto grandi risate su tutte le notizie e sui giornali. Poiché la sostanza è stata legalizzata negli Stati Uniti dal Farm Act del 2018, l'importanza è stata persino commercializzata su ogni strumento possibile da star così come da specialisti della salute.

Non sorprende, quindi, che atleti esperti di tutto il mondo abbiano iniziato a prestare attenzione.

Diversi migliori giocatori di calcio specializzati hanno ora iniziato a prendere CBD, sia prima che dopo le loro partite o sessioni di allenamento come parte del loro regime quotidiano e hanno trovato i benefici molto gratificanti.

Cos'è il CBD?

Il cannabidiolo (CBD) è solo uno dei rappresentanti energetici scoperti nella cannabis e, soprattutto, nelle piante di canapa. Il CBD ha benefici sia analgesici che antinfiammatori, che ti consentono di ridurre il dolore muscolare. Poiché il CBD viene estratto solo dalle piante di canapa, che hanno un contenuto molto basso di THC dello 0,2%, non vi è alcun rischio di intossicazione o di fallimento di qualsiasi test antidroga. Il CBD è anche molto più sicuro delle attuali alternative farmaceutiche, con effetti collaterali minimi potenziali, totalmente non crea dipendenza, così come non hai il rischio di provocare danni permanenti al tuo corpo.

L'Organizzazione mondiale antidoping (WADA) controlla l'elenco di tutte le sostanze proibite utilizzate dalle organizzazioni sportive di tutto il mondo. Vieta ancora "i cannabinoidi naturali e artificiali al 100%", costituiti da marijuana, hashish, tetraidrocannabinolo completamente naturale e anche sintetico (THC), così come qualsiasi tipo di "cannabinoidi sintetici che imitano gli effetti del THC".

Tuttavia, la WADA ha espressamente esentato il CBD da qualsiasi elenco di divieto. L'eccezione CBD è stata introdotta nel 2017 e da allora rimane ancora approvata. Tutti gli atleti specializzati oggi possono utilizzare il CBD a piacimento, presumendo che i concorrenti seguano la sentenza WADA, come fa la maggior parte dei concorrenti.

Il CBD nel calcio mondiale (FIFA) e numerosi altri importanti campionati sportivi hanno effettivamente consentito agli atleti professionisti di utilizzare e beneficiare del CBD, aderendo alla decisione WADA. Tuttavia, il numero di giocatori di calcio specializzati che sono addirittura usciti per conto dell'uso del CBD è ancora basso.

Ci si aspetta che tutti gli atleti professionisti di tutti gli sport si prendano cura del proprio dolore e delle proprie ferite in silenzio, e anche tra i giocatori professionisti non si parla quasi mai dell'uso di antidolorifici. La dimensione del problema è diventata chiara quando, nel 2017, 1800, ex giocatori di football hanno intrapreso un'azione legale contro la NFL per aver fornito loro bevande alcoliche o droghe per aiutarli a continuare a divertirsi. Questo metodo ha danneggiato il benessere di numerosi giocatori, la maggior parte dei quali ha iniziato a sentire le ripercussioni solo dopo il ritiro.

In questo momento, solo un giocatore di grande lega ha parlato ad alta voce dell'uso del CBD tra i giocatori di calcio. Il giocatore interessato è Megan Rapinoe, che è una campionessa d'oro olimpica e anche due volte campionessa del globo femminile. È stata anche scelta nel FIFA Women's Globe Player of the Year 2019. Una giocatrice esperta, Megan ha reso il CBD parte della sua routine quotidiana e ne parlerà liberamente. Questa è una delle numerose cause che sceglie di sostenere quando è in campo. Pubblicizza l'uso del CBD tra gli atleti professionisti e, insieme a sua sorella, lavora per aiutare a rendere questi prodotti molto più appropriati nel mainstream.

La differenza tra Oli di CBD, capsule molli di CBD e balsami di CBD, e Farmaci, è che molti farmaci funzionano lentamente e spesso creano dipendenza, mentre il CBD è un composto completamente naturale che è stato estratto e utilizzato per la guarigione per oltre 4.000 anni. Al giusto dosaggio (CBD%) il CBD ha meravigliose proprietà curative, è antinfiammatorio, allevia il dolore in modo efficace e, soprattutto, non crea dipendenza (infatti il CBD è usato come cura efficace per le persone dipendenti da droghe e fumo di tabacco e persino fumare marijuana) tra le altre dipendenze.

Il CBD sta ora iniziando a fare scalpore sul pianeta dello sport attraverso le sponsorizzazioni. Nel 2019, il Rose City Thorns FC è diventato il primo team NWSL ad essere finanziato da un marchio CBD. Considerando che loro, atleti professionisti in diverse aree hanno sponsorizzazioni di CBD, inclusi molti famosi pugili di arti marziali miste.
Messaggio precedente Prossimo post

0 Commenti

lascia un commento