L'olio di CBD ti fa sballare? Come puoi dirlo?

L'olio di cannabidiolo (CBD) è molto popolare in questi giorni. Sembra che tu possa trovarlo in tutti i tipi di prodotti, in qualsiasi numero di negozi.

Nonostante la popolarità del CBD, ci sono ancora molte idee sbagliate su di esso. Ad esempio, molte persone credono che il CBD possa farti sballare quando in realtà non può. La preoccupazione per il CBD e gli effetti psicogeni ha impedito a molte persone di provare qualcosa che potrebbe essere in grado di aiutarli. È importante capire che il CBD non fa sballare le persone. Parliamo di come è nato il mito e perché il CBD non crea lo sballo euforico associato all'uso di cannabis.

Che succede con l'olio di CBD?

Il CBD è un composto chimico chiamato cannabinoide. Questi sono composti presenti nelle piante di cannabis. Probabilmente hai sentito parlare dei due principali tipi di piante di cannabis: canapa e marijuana. Il CBD si trova in entrambe queste piante insieme ad oltre 113 altri cannabinoidi. Altri composti come i terpeni sono ciò che conferisce alle piante di cannabis il loro odore e sapore caratteristici. C'è un altro cannabinoide molto noto con cui potresti avere familiarità, ma ne parleremo più avanti. Per ora, è importante sapere che il CBD è un cannabinoide.

Quando il CBD viene estratto dalla pianta, normalmente viene convertito in olio. Quell'olio può essere trasformato in un numero qualsiasi di prodotti. Di conseguenza, ci sono lozioni, snack e disinfettanti per le mani, realizzati con olio di CBD. Alcune persone preferiscono addirittura prendere l'olio così com'è. Non c'è bisogno di mescolarlo con altri prodotti.

Queste sono solo le basi di cosa sia il CBD. Ne tratteremo molto di più tra poco.

Perché le persone pensano che l'olio di CBD possa causare uno sballo?

Probabilmente ti starai chiedendo, cosa causa il miscuglio che fa pensare così tante persone che il CBD può farti sballare? La risposta è molto semplice. È a causa di un cugino chimico del CBD.

Come accennato prima, c'è un altro cannabinoide con cui il CBD viene spesso aggregato. È il tetraidrocannabinolo (THC). Il THC crea uno sballo e il CBD no.

Il THC è psicoattivo. Ciò significa che a una certa concentrazione, inebrerà gli utenti. Lo fa interagendo con recettori specifici nel Sistema endocannabinoide. Questa è una serie di recettori ed enzimi nel corpo che possono essere regolati dai cannabinoidi. Ha un effetto su una serie di funzioni, comprese cose come la memoria e l'appetito.

Il THC blocca effettivamente un certo numero di questi recettori nel cervello con vari effetti sul comportamento. Ad esempio, il THC può influire negativamente sulla nostra memoria e può rendere l'appetito più attivo del normale. È così che si ottiene lo stereotipo di un consumatore di cannabis che vuole mangiare tutto il tempo e ha una scarsa memoria.

Ciò che realmente si riduce è che il THC influenza le tue funzioni cognitive. Può rendere molto difficili le cose che si fanno facilmente mentre si è sobri. Questo è ciò che è del THC che crea uno sballo. Qualcosa che il CBD non fa.

Il CBD provoca uno sballo?

Come affermato prima; no, il CBD non crea sballo. A differenza del THC, il CBD non è psicoattivo. 

Poiché il CBD è un cannabinoide, interagisce con il sistema endocannabinoide. Tuttavia, non lo fa allo stesso modo del THC. Il CBD interagisce con un diverso insieme di recettori nell'ECS determinando risposte diverse rispetto al THC come aumenta nel rilascio di dopamina e serotonina. Ciò significa che il CBD potrebbe essere in grado di influenzare positivamente il tuo stato d'animo. Tuttavia, non inebria. Non causa problemi che potrebbero rendere difficili le funzioni cognitive come potrebbe fare il THC.

Quando usi l'olio di CBD o un prodotto realizzato con esso, sarai comunque in grado di fare tutto ciò che fai normalmente. Non è probabile che ti sentirai intossicato in alcun modo.

Ci sono alcuni oli di CBD che contengono THC. Questi sono noti come oli CBD a spettro completo. Gli oli Full Spectrum contengono concentrazioni molto basse di THC, meno dello 0,3% di contenuto di THC (per ragioni che verranno spiegate più avanti). Questo basso livello di THC probabilmente non farà sballare nessuno. Tuttavia, se sei preoccupato per il potenziale del THC che ti fa sballare, ci sono altre opzioni di CBD. I prodotti CBD realizzati con CBD ad ampio spettro o isolato di CBD non contengono THC. Non faranno sballare nessuno.

L'olio di CBD è legale?

Questa è una domanda comprensibile poiché il CBD proviene dalla cannabis e negli Stati Uniti, la legalità della cannabis è un po 'sospesa. Quando ci si avvicina a questa domanda, è importante ricordare che la canapa e la marijuana sono due diversi tipi di Cannabis. La differenza tra loro dipende dal livello di THC nella pianta.

La canapa è definita come cannabis con un contenuto di THC inferiore allo 0,3%. La marijuana è cannabis con più dello 0,3% di THC. Accade così che anche il contenuto di CBD sia diverso tra marijuana e canapa. La marijuana ha bassi livelli di CBD, mentre la canapa ha livelli molto più alti.

Nel dicembre del 2018, il legislatore degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge noto come Farm Bill. Questa è una legge che deve essere rivista, rivista e approvata ogni cinque anni. Stabilisce regolamenti per tutti i tipi di cose che hanno a che fare con l'agricoltura. La versione 2018 del Farm Bill includeva una nuova disposizione che ha cambiato le cose per molte persone; legalizzava la canapa industriale.

Ciò significa che la canapa potrebbe essere coltivata e venduta in tutto il paese, compresi i prodotti a base di canapa. Di conseguenza, i prodotti CBD derivati dalla canapa, con meno dello 0,3% di contenuto di THC sono ufficialmente legali. La maggior parte dei produttori di CBD preferisce comunque usare la canapa piuttosto che la marijuana, perché, come affermato sopra, ha livelli più alti di CBD.

I prodotti CBD a base di marijuana e / o con livelli di THC superiori allo 0,3% non sono legali a livello federale. Tuttavia, potrebbero essere legali in alcuni stati che hanno legalizzato i prodotti a base di marijuana medica o ricreativa. Se sei interessato a prodotti come questi, è meglio esaminare prima le leggi del tuo stato sulla marijuana.

Come mi gioverà il CBD?

Negli ultimi anni c'è stata una discreta quantità di ricerche sul CBD. Ha coperto una serie di aree diverse, poiché sembra che il CBD ha molte promesse.

Uno dei maggiori vantaggi del CBD sono le sue proprietà calmanti. Naturalmente, questo ha reso molti ricercatori curiosi di sapere quanto può aiutare lo stato d'animo di un utente. Uno di questi studi lo ha fatto chiedendo ad alcune persone di prendere un po 'di CBD prima di partecipare a parlare in pubblico. I ricercatori hanno scoperto che coloro che assumevano il CBD sembravano molto più calmi di quelli che non lo facevano.

Un'altra area del CBD spesso esaminata è il suo effetto sull'infiammazione. C'è una moltitudine di studi su questo argomento, ma concentriamoci solo su uno per ora. Questo studio fatto nel 2013 ha esaminato come il CBD potrebbe essere in grado di aiutare con la pancreatite e l'infiammazione ad essa associata nei topi. Hanno scoperto che il CBD era in grado di aiutare a ridurre notevolmente l'infiammazione, rendendo i topi molto più a loro agio.

Un'area particolarmente eccitante del CBD è la sua potenziale capacità di aiutare a calmare le crisi epilettiche. Sono state fatte molte ricerche su questa particolare area. Tant'è, infatti, che ora c'è un farmaco per l'epilessia a base di CBD che è stato approvato dalla FDA.

Posso prendere troppo olio di CBD?

Ciò che questo sta veramente chiedendo è che puoi overdose di CBD? La risposta è no, non proprio.

Tuttavia, c'è una giusta quantità di CBD per tutti e ci sono alcuni effetti collaterali non molto divertenti se ne prendi quantità molto elevate. Questi effetti collaterali sono sulla falsariga di cose come la diarrea e l'affaticamento. Questi non sono effetti collaterali pericolosi per la vita, ma possono comunque essere spiacevoli. 

Gli effetti collaterali indesiderati del CBD possono essere evitati controllando attentamente quanto ne prendi. Ciò significa iniziare il tuo servizio iniziale basso. Prova a prendere un po 'di olio di CBD, poi aspetta un po' e guarda come ti sta bene. Se non hai effetti collaterali negativi, puoi aumentare la quantità che prendi. Questo processo richiede tempo. Dovrai essere paziente per assicurarti di non avere una brutta esperienza con l'olio.

Nonostante il fatto che il CBD sembri essere nel complesso sicuro, potrebbe non essere miscelato bene con tutti i farmaci. Se prendi farmaci su prescrizione, consulta un operatore sanitario prima di iniziare a prendere qualsiasi olio di CBD. Il CBD può modificare l'effetto del medicinale.

Che tipo di prodotto CBD è giusto per me?

La risposta a questa domanda dipende da te e da cosa stai cercando dal CBD.

Una delle forme più popolari di CBD è quella commestibile. Le persone tendono ad apprezzarli perché sono facili da prendere, sono facili da controllare la quantità che prendono e sono deliziosi. Prodotti orali come questi sono migliori se stai cercando un effetto globale. Non funzioneranno localizzati come altri prodotti. Potrebbe anche volerci un po 'di tempo per iniziare a lavorare. Questo perché il cibo in cui si trova il CBD deve essere digerito.

Altri prodotti CBD orali popolari includono gel morbidi e compresse. Questi sono buoni se preferisci i prodotti orali ma vuoi che agiscano più velocemente di un commestibile. I gel morbidi sono come pillole più facili da deglutire e digerire molto più rapidamente. Le compresse tendono ad essere qualcosa che dissolvi sotto la lingua. Il CBD entra nel flusso sanguigno molto più rapidamente per via sublinguale.

Naturalmente, ci sono anche oli e tinture di CBD di base. Sono estratti di CBD mescolati con un olio vettore come l'olio di palma o di cocco. Questi sono anche considerati prodotti CBD orali. Questo perché puoi far cadere un paio di gocce sotto la lingua, facendole entrare nel flusso sanguigno in un modo simile alle compresse solubili, oppure puoi mescolarle con il cibo o una bevanda.

Poi ci sono prodotti topici. Questo include cose come lozioni e creme. Sono migliori per aiutare con problemi più localizzati. Ad esempio, sono utili per la salute della pelle e l'infiammazione. Il CBD in questi prodotti non si sposta troppo oltre il luogo in cui viene utilizzato. Quindi, i prodotti topici probabilmente non forniranno un effetto complessivo tanto quanto i prodotti orali.

Tra i prodotti topici, c'è anche un prodotto emergente, i disinfettanti per le mani al CBD. Questi sono disinfettanti per le mani che non solo puliscono le tue mani, ma ti danno anche i potenziali benefici del CBD. Questi sono solo alcuni dei prodotti in circolazione. Vale la pena tenere gli occhi aperti per vedere quali altri prodotti potrebbero apparire nel tempo. Chissà, potresti trovare qualcosa che è il prodotto perfetto per te.

Si spera che questo articolo ti abbia fornito un po 'di tranquillità riguardo al CBD. Come delineato in questo blog, il CBD non ti farà sballare. Può fare molte cose per migliorare la tua vita, ma non ti intossicherà. Ora che lo sai, perché non provarlo?

Messaggio precedente Prossimo post

0 Commenti

lascia un commento