Perché i golfisti amano prendere l'olio di CBD?

Questa non è la prima volta che gli atleti professionisti promuovono il CBD come un aiuto utile per le prestazioni e il recupero. Le stelle del calcio della Major League, i giocatori di basket e persino gli uomini forti si stanno dichiarando apertamente a favore dei cannabinoidi. Anche questa crescita del coinvolgimento degli atleti professionisti non è un caso.

L'Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha rimosso il CBD dalla sua lista di sostanze vietate a partire dal 2018. Il cugino psicotropo del CBD, il THC, tuttavia, è ovviamente vietato negli sport competitivi. La soglia di monitoraggio dei farmaci per il THC, fortunatamente, garantisce che gli atleti possano trarre vantaggio dagli oli di CBD a spettro completo. I prodotti a spettro completo beneficiano dell'influenza dell'entourage e, teoricamente, migliorano il valore terapeutico del CBD.  

Tornando al verde, non solo ci sono giocatori che mostrano il supporto del CBD, ma anche tour significativi sono supportati dalle principali aziende di CBD. Scott McCarron, un giocatore professionista di golf, è aperto sul suo rapporto con l'olio di CBD, affermando che ha contribuito a migliorare il suo sonno e aumentare il benessere generale.   

Sono andato a provarlo quando sono tornato a casa circa due settimane dopo. Con un dispositivo chiamato WHOOP, provo a dormire. Questo è un dispositivo per il riposo e la pressione, il dispositivo è utilizzato dagli atleti della Major League Baseball, NFL e olimpici. Ho preso l'olio di CBD, ho iniziato lunedì e ho dormito nel verde, che è un sonno eccellente, per la prima volta in circa due anni che indossavo il dispositivo, per sette giorni di fila.

Scott prosegue sottolineando anche un importante tabù problematico. Le idee sbagliate sull'affiliazione del CBD con la cannabis hanno portato alcuni atleti a rimanere in silenzio o ad evitare del tutto il cannabinoide. Il fatto è che tracce di THC si trovano nel CBD derivato dalla canapa, quindi privo di effetti collaterali inebrianti. Il loro approccio alla cautela, tuttavia, non è senza motivo. Sebbene il PGA Tour Champions approvi il CBD, la guida ufficiale dell'amministrazione del torneo rileva che l'olio di CBD viene assunto a proprio rischio e pericolo.

L'industria globale del CBD, vedete, è per lo più non regolamentata, essenzialmente dando alle aziende la libertà di produrre oli di bassa qualità. Rischiano di risultare positivi ai livelli vietati di THC a meno che i giocatori non possano essere certi che il CBD è stato estratto secondo la norma legale accettabile.

La buona notizia è che ci sono aziende di CBD che prendono sul serio la coerenza del prodotto, investendo in ricerche indipendenti di terze parti. Questo dà agli atleti una certa sicurezza, molti dei quali non sarebbero senza olio di CBD ora che hanno iniziato a prenderlo.

Bubba Watson, un papà di due figli e un giocatore di golf altamente qualificato, è uno dei giocatori più popolari non solo usa il CBD ma collabora anche con un'azienda di CBD. Dice che "si tratta di dormire e cercare di rimettere in sesto il corpo" - Questa è stata la sua decisione di prendere il CBD.

Anche se non sei all'altezza delle aspettative di Bubba o Scott, le loro ragioni per prendere il CBD sono destinate a risuonare con i golfisti di tutto il mondo.

Il trucco è scegliere un produttore di CBD che possa controllare i suoi prodotti, qualcosa che B Well è orgoglioso di prendere molto sul serio. Non solo stiamo fornendo test indipendenti di tutti i nostri oli CBD.

Anche se siamo ancora lontani dall'approvazione del CBD negli sport professionistici come merce autorizzata, le testimonianze dei giocatori di alto profilo valgono il loro peso in termini di qualità d'oro Olio di CBD, questo è!

Messaggio precedente Prossimo post

0 Commenti

lascia un commento